fbpx

Di quante fotografie del vostro matrimonio avete davvero bisogno?

Prima di rispondere "Tutte!", leggete il punto di vista di un professionista

Il matrimonio è un evento importantissimo nella vita di ciascuno. In una sola giornata si condensano e raccolgono esperienze, ricordi, emozioni, vissuti durante gli anni come d'estate si raccoglie il grano, dopo averne curato la crescita per lunghi, a volte impegnativi, mesi.

Un tempo con il matrimonio iniziava la vita insieme. Oggi non è più come allora, ma il matrimonio cambia lo stesso la vita e il modo di vederla. È successo anche a me, che già convivevo da qualche anno con la donna che sarebbe stata la mia futura moglie. Pensavo che non sarebbe cambiato quansi niente, in fondo già condividevamo la vita, gli spazi, gli amici. Eppure, con il matrimonio è cambiata la percezione del rapporto, il senso di responsabilità, la consapevolezza che anche per la società io e un'altra persona, da quel momento, eravamo riconosciuti come un nucleo.
È una cosa di cui non ci si rende conto istantaneamente, o almeno così è successo per me, ma ci si sente diversi e pian piano si prende coscienza di questo cambiamento.

Quindi: sì, il matrimonio è una pietra miliare nel cammino della nostra vita. È per questo che lo organizziamo con perizia, lo festeggiamo con opulenza, ci investiamo tantissime energie, mentali e materiali, vogliamo che ne facciano parte le persone che ci stanno più a cuore. È per questo che pretendiamo di serbarne il ricordo nel tempo con delle fotografie e un video.

Ma di quante fotografie avete davvero bisogno per avere un ricordo completo del vostro matrimonio?

Di quante foto del matrimonio avete bisogno?

Una piccola parte delle fotografie scattate a un matrimonio

Foto di Roma al tramonto

Il risultato di una breve passeggiata al centro di Roma, al tramonto

Roma è ormai una meta per il Destination Wedding, ma molti stranieri la scelgono anche per altre occasioni speciali, come l'Engagement, il Proposal o anche per un Elopement. Tutte occasioni legate a momenti particolari della vita di coppia, come una romantica fuga d'amore, la proposta di fidanzamento ufficiale con tanto di consegna dell'anello o, semplicemente, un modo per suggellare un'unione solida, che ha davanti a sé un lungo futuro.

Ma perché Roma è così speciale? Perché ogni sua strada è intrisa di storia, il clima è quasi sempre accogliente, ha una delle cucine migliori al mondo, ... Perché è una città unica.

Noi che a Roma ci viviamo, ci siamo un po' abituati a quello che ci circonda, lo straordinario è diventato ordinario nella quotidianità di viverla ogni giorno.
Così, in una splendida serata di inizio primavera, ho preso la fotocamera con solo il 35mm e sono uscito per un brevissimo giro in centro.

Ho cercato di azzerare le mie memorie, i miei ricordi. Ed ecco quello si è presentato ai miei occhi, ho trovato una piccola parte di quello che spinge tante persone a legare la propria storia d'amore alla Città Eterna.

Foto di Roma al tramonto

Foto di matrimonio originali: l'importanza della post-produzione

8 esempi di personalizzazione

Il lavoro del fotografo raramente termina il giorno in cui scatta le fotografie.
Se, ai tempi delle pellicole, era indispensabile la fase dello sviluppo a partire dalla pellicola, seguita dalla fase di stampa, oggi quelle fasi della lavorazione sono state sostituite dalla post-produzione (o editing) in digitale, avendo già a disposizione un prodotto finito visibile su uno schermo.

Mosaico esempio post-produzione fotografia

Ecco un'anteprima di quello che vedremo nell'articolo

Fotografo matrimonialista: la garanzia di ANFM

Un importante riconoscimento da Fotografo Professionista

Era da tempo che volevamo affiancare al sito Web un vero e proprio blog che non solo si occupasse di diversi argomenti legati al mondo del matrimonio, ma che fosse anche un modo diretto per scrivere di noi e approfondire alcuni aspetti del nostro lavoro (e della nostra passione!) ai più curiosi dei "nostri" sposi.
Insomma, l'idea è quella di non creare l'ennesimo blog di matrimonio ma, grazie anche alla nostra esperienza, un'area che contenga consigli pratici per chi vuole organizzare il matrimonio e che, allo stesso tempo, mostri il "dietro le quinte" del nostro lavoro e parli un po' di noi.
Siccome in questi giorni si è presentata l'occasione per scrivere un articolo, diamo il via alle danze! In questa sezione del sito troverete quindi articoli scritti da me, Francesco, il fotografo dello Studio, da Andrea, il filmografo dello Studio, o a quattro mani.

Francesco Galdieri e Andrea Tricarico

Francesco (a sinistra) e Andrea (a destra)

In Italia il settore del fotografo matrimonialista, dal punto di vista professionale, non è regolamentato. Quindi chiunque sia dotato di una fotocamera si può dichiarare fotografo matrimonialista: è sufficiente una brevissima ricerca su Google per capire quanto sia difficile districarsi tra le migliaia di offerte di fotografi professionisti e presunti tali. Inoltre accade sempre più spesso che, anche nell'ambito dei fotografi professionisti, si nascondano offerte poco trasparenti e, in casi ancora più gravi, dei semplici amatori travestiti da professionisti. Di sicuro sono abili venditori, questo gli va riconosciuto. Il risultato? Contratti lacunosi e sorprese sul saldo da pagare, fotografie sfocate, mosse o mal composte, post-produzione opinabile, album e stampe tutt'altro che impeccabili e che si rovinano dopo poche visioni.

Segui @istantisenzatempo su Instagram

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di due diverse tipologie di cookie:

1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l’ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.

2. Cookie statistici e prestazionali
Questi cookie ci permettono di sapere in che modo i visitatori utilizzano il sito, per poterne così valutare e migliorare il funzionamento e privilegiare la produzione di contenuti che meglio incontrano i bisogni informativi dei nostri utenti. Ad esempio, consentono di sapere quali sono le pagine più e meno frequentate. Tengono conto, tra le altre cose, del numero di visitatori, del tempo trascorso sul sito dalla media degli utenti e delle modalità di arrivo di questi. In questo modo, possiamo sapere che cosa funziona bene e che cosa migliorare, oltre ad assicurarci che le pagine si carichino velocemente e siano visualizzate correttamente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookie sono anonime e non collegate ai dati personali dell'utente. Per eseguire queste funzioni nei nostri siti utilizziamo i servizi di terze parti che anonimizzano i dati rendendoli non riconducibili a singoli individui.